Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

San Pellegrino Terme: troppa indifferenziata e il Comune cambia le modalità di raccolta

A partire dal 1 maggio 2022 a San Pellegrino ci saranno nuove modalità di raccolta differenziata, con una nuova regola: niente sacco di plastica per il raccoglimento di carta e cartone.
23 Marzo 2022

Troppi rifiuti indifferenziati a San Pellegrino Terme e così, dal 1 maggio 2022, verrà dato il via al progetto “Riduciamo la frazione secca” e, contestualmente, non si potrà più utilizzare il sacco di plastica per il conferimento della carta e del cartone.

Si tratta, sostanzialmente, di una nuova modalità di conferimento dei rifiuti indifferenziati: il sistema porta a porta ha dimostrato i suoi effetti positivi, infatti fino ad ora il recupero di materiali in Valle Brembana è intorno al 70%. Nei prossimi mesi ci saranno tappe intermedie per arrivare gradualmente alla giusta modalità di raccoglimento, senza stravolgimenti istantanei che otterrebbero l’effetto contrario confondendo i cittadini.

“Sarà un percorso per portare tutti a collaborare per l’ambiente: ognuno di noi ha il dovere di compiere i gesti che permettono di riciclare e recuperare i possibili materiali, separare e collocare nella giusta sede gli scarti delle attività domestiche è un semplice lavoro che ogni persona si deve impegnare a mettere in pratica per migliorare l’ambiente e per il pianeta” dice il consigliere delegato all'Ambiente Nicola Ruggeri.

 “Distribuiremo sacchi di colore rosso di capacità di 30 litri per le utenze domestiche e sacchi di colore azzurro di 120 litri per utenze non domestiche - prosegue Ruggeri -: solo i sacchi del Comune potranno essere utilizzati per la raccolta porta a porta”, allo stesso tempo ci sarà un grande cambiamento per quanto riguarda la raccolta di carta e cartone, infatti non si potranno più mettere i cartoni dentro il sacco di plastica, saranno raccolti solo in caso siano riposti in contenitori dello stesso materiale (quindi carta e cartone) o materiale riutilizzabile.

I sacchi saranno disponibili per essere ritirati nei giorni di mercoledì 6 aprile, 13 aprile e 20 aprile e di sabato 9 aprile e 23 aprile presso l'atrio del Municipio di San Pellegrino Terme, mostrando la propria Tessera Sanitaria CRS (Carta Regionale dei Servizi), sono gratuiti (calcolando l’occorrenza in base al numero di componenti del nucleo familiare), con particolari convenzioni per chi ha bambini o familiari con presidi.

“Faremo due assemblee pubbliche per illustrare al meglio l’iniziativa ai cittadini, lunedì 28 e 29 marzo saranno alle 20.30 presso la sala Antheas in viale Belotti, e mercoledì 30 marzo presso la frazione di Santa Croce, nel teatro parrocchiale. Noi ci aspettiamo una grande partecipazione, è importante per noi comunicare le nuove regole e allo stesso tempo raccogliere opinioni e consigli” spiega il consigliere Ruggeri.

L’obiettivo del Comune è quello di raggiungere, o addirittura superare, l’80% di raccolta differenziata, che avrà un effetto diretto sull’ambiente: a San Pellegrino la flora è molto caratterizzante e valorizzante per il paese, inoltre questo percorso potrà portare ad abbassare la tassa sui rifiuti (TARI) pagata da ogni nucleo familiare, in quanto la diminuzione sarebbe dovuta a una minore produzione di rifiuto indifferenziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross