Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Scienziati e artisti da Nuova Zelanda, America e Spagna per studiare la Val Taleggio: domenica 26 giugno la presentazione dei progetti

Sarà l’occasione per vedere i sette progetti sviluppati intorno al tema: “Suolo: La zona critica”, proposti da otto artisti multidisciplinari e scienziati provenienti da Italia, Nuova Zelanda, America e Spagna.
22 Giugno 2022

Domenica 26 giugno, dalle ore 14 alle 17, presso il giardino in via Sottochiesa n.135 a Taleggio, con un evento pubblico aperto alla cittadinanza, si concluderà a Taleggio la sesta edizione della residenza Nature, Art & Habitat (NAHR).

Sarà l’occasione per vedere i sette progetti sviluppati intorno al tema: “Suolo: La zona critica”, proposti da otto artisti multidisciplinari e scienziati provenienti da Italia, Nuova Zelanda, America e Spagna. Inoltre, ci collegheremo anche con i giovani partecipanti ad ABITANZA: comunità collaborative e resilienza tra specie, un progetto che si è svolto nella Baita Magrera (Ecomuseo Valtaleggio) parte del bando Educazione e sensibilizzazione ambientale dei giovani di Fondazione Comunità Bergamasca.

Il Suolo, come tematica al centro dei programmi di NAHR 2022, ha visto i residenti esplorare la funzione critica dello stesso da una serie di prospettive naturali, ecologiche, sociali, politiche ed ecosistemiche, riflettendo sugli impatti, sulla salute e sul degrado di questo importante elemento. Più del 75% del suolo terrestre, infatti, è attualmente impoverito, apportando di conseguenza al 25% rimanente un valore inestimabile.

Una residenza in Val Taleggio: La sfida di NAHR è di vedere nella Val Taleggio, un significativo caso studio, in quanto ricca fonte di ispirazione per le idee, e un terreno fertile per far prosperare progetti bio-ispirati.

La biodiversità della Valle costituisce infatti un habitat ricco, anche nel sottosuolo, cosi’ spesso poco considerato. Una valle abitata da secoli, fortemente antropizzata, dove le costruzioni umane e non umane si modificano in continuazione a seguito del fenomeno dell’adattamento conseguente al mutamento di fattori ambientali, economici e sociali.

Gli artisti multidisciplinari e gli scienziati che hanno preso parte a NAHR 2022: Sonia Arienta (Italia), drammaturga, saggista, regista e ricercatrice; Simon Ellis (Nuova Zelanda/UK), coreografo e filmmaker; Titta Cosetta Raccagni e Barbara Stimoli (Italia), filmmaker, (video) artiste e registe, ballerine, coreografe e performer; Giuseppe Mongiello (Italia), artista e ricercatore; Danielle Stevenson (USA), scienziata multidisciplinare di scienze applicate al suolo; Marco Ranieri (Spagna), artista, attivista e ricercatore indipendente; Nora Sweeney (USA), regista di documentari, artista e professoressa.

ABITANZA: Un progetto che ha messo in relazione esperti e ragazzi in un lavoro di co-progettazione e creazione di visioni ed elaborati legati alla conoscenza della biodiversità della Val Taleggio e alla coesistenza tra le specie, in una prospettiva di resilienza e di equilibrio tra uomo e natura, con un’attenzione al tema del suolo. I ragazzi che hanno preso parte ad ABITANZA sono: Asia Asperti, Anna Villa, Emma Dotti, Francesco Antonelli, Isabel Kuh, Mattia Cavalleri, Roxanne Korda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross