Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Sulmona ricorda Emanuele Anzini, l'appuntato zognese ucciso da un ubriaco al volante

Lunedì 4 novembre è una giornata dedicata all'Unità Nazionale e alle Forze Armate. Anche a Sulmona, in provincia de L'Aquila l'Amministrazione e tutta la comunità hanno ricordato durante la cerimonia Emanuele Anzini, appuntato zognese travolto e ucciso.
6 Novembre 2019

Lunedì 4 novembre è una data importante per l'Italia, tanto da essere impressa nel nome di numerose vie e piazze: è dedicata infatti all'Unità Nazionale e alle Forze Armate. In ogni paese o città si è celebrata questa sentita ricorrenza e così anche a Sulmona, in provincia de L'Aquila dove l'Amministrazione e tutta la comunità hanno ricordato durante la cerimonia Emanuele Anzini, il carabiniere 42enne originario del paese abruzzese, ma appartenente al nucleo radiomobile della Compagnia di Zogno, travolto e ucciso a Terno d'Isola da un automobilista che guidava in stato di ebbrezza lo scorso giugno.

Anzini era molto stimato e benvoluto sia nel zognese che a Sulmona, dove vive la figlia 19enne. Alle 2:53 del 17 giugno, l'uomo si trovava con i suoi colleghi a Terno d'Isola per un posto di blocco. L'appuntato aveva intimato ad un'auto di fermarsi ma il suo autista, un 34enne di Sotto il Monte, lo aveva invece travolto con violenza. L'automobilista è stato portato nel carcere di Bergamo con l'accusa di omicidio stradale, guida in stato di ebbrezza ed alta velocità.

I funerali del Carabiniere sono stati celebrati nella cattedrale di San Panfilo proprio a Sulmona, dove lunedì è stato ricordato, nel pomeriggio del 18 giugno. “Purtroppo non ti ha salvato l’esperienza – aveva detto la figlia 19enne, Sara, durante della cerimonia funebre – ma ti ha ucciso l’ignoranza”.

(Fonte immagine in evidenza a dx: ondatv.tv)

Ultime Notizie

X
X
linkcross