Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Taglio corse nelle valli, Fratelli d'Italia: "Imbarazzante leggerezza, non c'entra la pandemia"

La presa di posizione di Fratelli d'Italia sulla fortissima riduzione del servizio di trasporto pubblico nei giorni festivi che ha riguardato le valli Imagna, Brembana, Seriana e di Scalve.
20 Gennaio 2022

“La fortissima riduzione del servizio di trasporto pubblico nei giorni festivi che ha riguardato le valli Imagna, Brembana, Seriana e di Scalve danneggia quei territori montani che già sono penalizzati da anni di tagli al Trasporto Pubblico Locale", dichiarano in una nota congiunta il Presidente provinciale di Fratelli d’Italia, Andrea Tremaglia, e i Presidenti dei circoli di Fratelli d’Italia di Valle Imagna (Angelo Quarenghi), Valle Brembana (Demis Todeschini) e Valle Seriana (Michele Schiavi).

Una scelta - prosegue il comunicato - che non può trovare giustificazione nella pandemia e che è stata calata dall’alto: Comuni e comunità montane non sono stati coinvolti nella ricerca di una soluzione al problema, salvo poi trovarsi a dover rispondere ai propri cittadini degli inevitabili disagi arrecati. Che non riguardano solo la mobilità dei residenti, ma anche l’attrattività turistica.

Si tratta di una decisione assunta con imbarazzante leggerezza dall’Agenzia dei trasporti di Bergamo e senza alcun intervento della Provincia, che si è chiusa in un sostanziale silenzio di fronte all’ennesimo schiaffo in faccia ai territori di montagna. I cui cittadini e operatori turistici non soggetti di serie B, sacrificabili alla prima difficoltà di organizzazione del servizio.

Si tratta di una situazione paradossale, un unicum che dimostra preoccupanti carenze organizzative e politiche che Fratelli d’Italia non può che denunciare a tutela dei cittadini delle nostre valli.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross