Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Tragedia sul monte Resegone, perde la vita Angelo Giudici di Oggiono

Un'altra tragedia in montagna, sul versante bergamasco del Resegone: a perdere la vita è stato Angelo Giudici, 60 anni di Oggiono in provincia di Lecco, che nella giornata di ieri è caduto precipitando per almeno 200 metri, morendo sul colpo.
11 Ottobre 2019

Un'altra tragedia in montagna, sul versante bergamasco del Resegone, nel territorio di Brumano: a perdere la vita è stato Angelo Giudici, 60 anni di Oggiono in provincia di Lecco, che nella giornata di ieri è caduto precipitando per almeno 200 metri, morendo sul colpo sotto gli occhi dei due amici con cui aveva affrontato l'escursione. La disgrazia è accaduta poco prima delle 14:30, all'altezza della località “La passata”, sul sentiero delle Creste, a 1.500 metri di quota.

I tre amici sarebbero partiti in mattinata, direzione Capanna Monza prima e Resegone poi. Angelo, l'ultimo fra i tre, sarebbe scivolato sull'erba, precipitando. Gli uomini si trovavano in una zona impervia, con una parete di roccia scoscesa che avrebbe impedito ai due uomini di raggiungere la vittima. Contattato il numero unico di emergenza, la Soreu alpina ha inviato sul posto un elicottero da Lecco ed allertato il Soccorso Alpino, ma per l'uomo purtroppo non c'era più nulla da fare.

La salma è stata recuperata e trasportata a Lecco per essere ricomposta nella camera mortuaria dell'Ospedale Manzoni di Lecco, dove successivamente sono giunti i familiari della vittima. Gli altri due escursionisti, scossi ed increduli, sono stati trasportati a valle in elicottero. Una vita da sportivo, una delle glorie dell'Oggiono Calcio – dove giocò come portiere – Angelo Giudici era impegnato nel volontariato e la mattina stessa aveva accompagnato i bimbi del “Piedibus” alle scuole elementari.

Il sindaco di Oggiono, Chiara Narciso, ha espresso parole di cordoglio sulla disgrazia capitata al concittadino. “Un’altra terribile disgrazia per la nostra città – ha detto il primo cittadino – Ricordo Angelo come una persona estremamente solare e disponibile con tutti. Ci siamo salutati stamattina al termine del Piedibus ed eri così felice all’idea di andare a fare una gita in montagna. Il mio pensiero ora è per la moglie Tiziana ed ai figli. Grazie di tutto Angelo, ci mancherai”.

Nello stesso punto dove è scivolato Angelo, tre anni fa, un'altra vittima. Nell'aprile del 2016 aveva perso la vita Milena Tocchetti, anche lei sessantenne ed ex impiegata dell'Asl di Oggiono, sotto gli occhi del marito Cesare Frigerio – ex assessore. Angelo Giudici lascia la moglie Tiziana Vismara e i due figli Mauro di 29 anni e Luca di 27 che gioca nella squadra del Lecco, da cui è giunto un comunicato di condoglianze.

Ultime Notizie

X
X
linkcross