Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Uova contaminate dall'Olanda: allarme in tutta Europa In Italia nessun rischio, per ora

In Germania sono 3 milioni le uova contaminate dal Fipronil, insetticida per uso veterinario. In Italia non ci sarebbero casi, rassicura il ministero della Salute.
8 Agosto 2017

È allarme uova contaminate in tutta Europa. Il caso è scoppiato in Olanda, dove il governo ha fatto chiudere 180 allevamenti dopo aver trovato il Fipronil (insetticida presente in medicinali veterinari per combattere pulci e zecche), nelle uova, nella carne e negli escrementi dei polli allevati.

In Germania, dove il minstro dell'agricoltura ha fatto sapere che ci sarebbero 3 milioni di uova contaminate nel paese, diverse catene di supermercati (Aldi, Rewe e Penny) hanno deciso di ritirare tutte le uova provenienti da Belgio e Olanda dagli scaffali dei centri commerciali.  

In Italia? Nessun rischio di uova contaminate sugli scaffali dei centri commerciali italiani, fa sapere il ministero della Salute con una nota ufficiale: "Non risultano distribuzioni di uova contaminate con Fipronil in Italia".

I rischi per la salute?

Il Fipronil, se assunto in grandi quantità, può causare danni a reni, fegato e tiroide. Ma i rischi maggiori sarebbero soprattutto per i consumatori più piccoli, come spiega l'Istituto federale per la valutazione del rischio (Germania): "Non si ravvisano concreti pericoli per la salute dei consumatori. Mentreper gruppi sensibili, come i bambini, non si possono escludere totalmente pericoli per la salute".

Ultime Notizie

X
X
linkcross