Dalla Regione 3 milioni per salvare i nostri formaggi, bando entro tre settimane

Redazione 28/04/2020 0 commenti

La Regione Lombardia ha stanziato lunedì 27 aprile 6 milioni di euro per stimolare la ripresa del mercato in ambito agroalimentare dopo il coronavirus. Le risorse saranno destinate al comparto lattiero-caseario e a quello vitivinicolo. È il primo step di un piano dedicato completamente all’agricoltura della nostra regione.

Nei prossimi giorni saranno aperti due bandi da 3 milioni di euro l’uno. Il primo si chiamerà #iomangiolombardo e sarà principalmente dedicato ai prodotti caseari Dop di montagna. Ad anticiparne i contenuti è stato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi.

“Daremo risorse – ha dichiarato l’assessore Rolfi – in parte corrente che entreranno subito in circolo per sostenere le esigenze di liquidità dei caseifici, alimentare la filiera, continuare la produzione ed evitare l’abbattimento dei prezzi”. “Vogliamo procedere velocemente – ha continuato – e pubblicare il bando entro tre settimane”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

#iomangiolombardo per Dop di montagna

“Il bando #iomangiolombardo sarà costruito principalmente sulle Dop di montagna – ha spiegato l’assessore – per sostenere le produzioni di qualità che sono in difficoltà a causa della chiusura dei mercati, compresi ristoranti e agriturismi, della contrazione dei consumi e della difficoltà di accesso alla grande distribuzione. Se non a condizioni svantaggiose”.

“Penso – ha continuato – a prodotti come Strachitunt, Taleggio, Formai de Mut, Branzi, Formaggella del luinese, Nostrano Val Trompia, Casera, Bitto, Silter. Ma anche altre denominazioni, come Quartirolo e Salva cremasco, potranno rientrare”. “Con un eccesso di offerta, c’è il rischio – ha rimarcato l’assessore – di ricaduta anche sul prezzo del latte pagato agli agricoltori. Vogliamo acquistare direttamente questi prodotti per sottrarre al mercato un po’ di quantità e per aiutare le famiglie in difficoltà alle quali doneremo i formaggi, attraverso la rete di associazioni del territorio. Un modo concreto – ha aggiunto – per essere vicini all’agricoltura di montagna ed evitare il crollo dei prezzi dei formaggi. Tenendo alto, quindi, anche il prezzo del latte“.

“Parteciperanno al bando – ha annunciato – i singoli caseifici che hanno sempre pagato un prezzo del latte adeguato agli allevatori. Dedichiamo particolare attenzione – ha concluso Rolfi – all’agricoltura di montagna. Perché è una pratica fondamentale contro lo spopolamento e per la salvaguardia ambientale del territorio”.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Luglio 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph