Tram Bergamo-Villa d'Almè, dalla Regione un finanziamento di 40 milioni di euro

Redazione 08/06/2021 0 commenti

Oggi la Regione Lombardia, con delibera di Giunta, ha stanziato 39.793.096 euro per il cofinanziamento della Tramvia T2 Bergamo-Villa d'Almè.

I fondi sono contenuti nella delibera di approvazione dello schema di accordo tra Regione Lombardia, Comune di Bergamo e Tramvie Elettriche Bergamasche Spa.

“Un’ottima notizia – afferma il capogruppo della Lega in Consiglio Regionale, Roberto Anelli - per la viabilità della bergamasca e in particolare della Valle Brembana, che potrà contare su una infrastruttura capace di rappresentare una valida alternativa al traffico su gomma. Studenti e pendolari che ogni giorno devono raggiungere Bergamo, potranno recarsi dal 2026 con un tram di ultima generazione nel capoluogo orobico”

“Il costo totale dell’opera – continua Anelli – è di 178.629.102  euro con un contributo statale che ammonta a 125.040.371 euro. La parte delle risorse necessarie non coperte dalla Regione e dallo Stato, è a carico della Provincia di Bergamo (3.878.931), del Comune di Bergamo (5.960.282) e dei Comuni di  Almè, Ponteranica, Sorisole, Villa d’Almè, Paladina (3.956.421,00  complessivamente stanziati dal Bim Bergamo)”.

“L’infrastruttura, che prevede l’inizio lavori nel 2023 e l’apertura nel 2026, è attesa da anni dai cittadini e dal territorio, dati i numerosi vantaggi che potrà consentire in termini di alleggerimento del traffico e di aumento della qualità della vita”.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

Il tracciato

La linea T2 della Valle Brembana (da Bergamo a Villa d’Almè), attualmente in fase di progettazione, si svilupperà sull’ex sedime della Ferrovia della Valle Brembana, condividendo con la T1 il primo tratto da piazzale Marconi (stazione FS) alla fermata di Bergamo San Fermo (in zona ex OTE). Per poi proseguire in direzione nord-ovest per circa 9,9 Km, fino a Villa d’Almè, per un totale chilometrico dal capolinea Bergamo FS di 11,5 Km. Lungo il tracciato, che attraversa i Comuni di Bergamo, Ponteranica, Sorisole, Paladina, Almè e Villa d’Almè, nonché il Parco dei Colli di Bergamo, sono previste 17 fermate intermedie, oltre ai capolinea.

Pista ciclopedonale e parcheggi di interscambio

In affiancamento alla nuova linea tranviaria è stato quindi previsto un percorso ciclopedonale, per tutto lo sviluppo della stessa. Lungo il tracciato sono previsti parcheggi di interscambio per l’accesso alla tramvia, per un totale di 21.900 metri quadrati, corrispondenti a circa 1.000 posti auto. Le vetture tranviarie saranno del tipo Sirio BG, a pianale ribassato, bidirezionali, lunghe 32 metri.

 "Regione Lombardia dimostra ancora una volta di sostenere i territori - dichiara Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda - : la realizzazione della linea tramviaria T2 darà nuovo impulso all'economia della Val Brembana. Un progetto davvero importante per tutta la comunità, che fungerà anche da volano per il turismo della Valle, innescando un circolo virtuoso che favorirà l'accessibilità e l'attrattività di luoghi splendidi e che meritano di essere valorizzati. Dall'inizio dei lavori per la realizzazione del ponte tibetano dei record, sino alla nuova tramvia: non c'è dubbio, per la Val Brembana sono giorni intensi, forieri di uno sviluppo economico e infrastrutturale senza precedenti"

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Ottobre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31









Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph