Variante di Zogno, a che punto siamo? All'appello mancano segnaletica e antincendio

Redazione 14/07/2021 0 commenti

Quanto manca per l'apertura della variante di Zogno? Ancora nessuna data precisa, ma - a quanto pare - mancherebbero ancora pochi interventi prima che l'opera venga conclusa, consegnata e sottoposta ai collaudi, svolti da Cal (Concessioni autostrade lombarde).

Ad un primo sguardo, per chi transita sulla SS470, sembra quasi tutto pronto: la rotatoria a sud è stata aperta, mentre quella a nord è attiva già da una settimana, e anche la cartellonistica è già stata piazzata. A separare la variante dalla data di apertura alcuni lavori da concludere. Si tratta di alcune asfaltature, la realizzazione della segnaletica orizzontale, la conclusione dell'impianto di comunicazione da parte di Telecom e la sistemazione dell'impianto antincendio, che qualche settimana fa si credeva "colpevole" dello slittamento dell'apertura, ma che dalla Provincia comunicano si tratti attualmente di un problema ormai superato.

Una volta che tutto sarà pronto, l'Impresa Collini di Trento consegnerà l'opera completata alla Provincia e alla Regione e solo a quel punto potranno partire i collaudi tecnici (oltre a quelli già effettuati in corso d'opera) a cura del Cal, che aveva assicurato nella persona dell'Amministratore Gianantonio Arnoldi tempi brevi.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

 

Infine, la variante potrà ufficialmente aprire, anche se una data sicura ancora non c'è. Qualcuno vociferava il taglio del nastro alla fine di luglio, ma le autorità non si sono pronunciate in merito. Quel che è certo è che questo cantiere, lungo ben 10 anni fra stop, rinunce e mancanza di fondi, può dirsi ormai agli sgoccioli: i lavori erano infatti iniziati già nel lontano 2011, ma dopo tre anni tutto si era fermato poiché i fondi non bastavano.

La Regione investì allora altri 33,1 milioni di euro e dopo aver affidato la gara d'appalto all'Impresa Collini di Trento, il cantiere era ripreso nell'ottobre del 2019. La variante di Zogno è lunga 4,3 chilometri e per 2,8 attraversa le due gallerie presenti sul percorso: inizialmente la strada sarà a carico della Provincia, ma successivamente ci sarà il passaggio ad Anas che da qualche mese gestisce anche la Strada Statale 470, arteria principale della Valle Brembana.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Ottobre 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31









Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph