Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Zogno, riapre il Museo del Soldato: tredici appuntamenti alla scoperta della storia militare

Torna ''Zogno ad Occhi Aperti'', un progetto che ha l'obiettivo di far conoscere le meraviglie del territorio e la sua storia militare attraverso visite guidate gratuite al Museo del Soldato di Zogno.
25 Febbraio 2020

Torna, come ogni anno, “Zogno ad Occhi Aperti” un progetto che ha l'obiettivo di far conoscere le meraviglie del territorio  e la sua storia militare attraverso visite guidate gratuite al Museo del Soldato di Zogno. L'iniziativa – promossa dal Comune di Zogno in collaborazione con il Gruppo Alpini di Zogno – prevede un'apertura eccezionale del Museo del Soldato, dal 2018 locato nella ex-stazione ferroviaria di Ambria, per una serie di visite guidate scandite in tredici appuntamenti.

Le date da segnarsi sul calendario sono: 7-8-11-28-29 marzo, 11-15-19 aprile e 2-3-13-23-24 maggio. Per tutti i giorni di visita, l'orario sarà al mattino dalle 9 alle 11 e al pomeriggio dalle 15 alle 17, mentre i mercoledì l'ingresso sarà possibile soltanto al pomeriggio. L'iniziativa culturale è completamente gratuita per chiunque volesse riscoprire questo angolo di storia. Il Museo offre la possibilità di organizzare visite per gruppi o scolaresche su prenotazione, contattando il numero 391.4854350.

Il Museo del Soldato nasce nel 2002 dal volere del Gruppo Alpini di Zogno guidato dal capogruppo Luigi Garofano, che decisero di esporre al pubblico una serie di materiali di origine militare conservati in un magazzino, allestendo una sala che venne poi battezzata “Il Museo dell'Alpino”. Con il passare degli anni, la mostra si arricchì di reperti dalla storia di altri corpi militari oltre a quello degli alpini, ampliandosi sempre di più fino a diventare il Museo del Soldato.

Il Museo oggi ospita numerosi cimeli a partire da armi, divise, cappelli e distintivi, collezioni fotografiche, lettere dal fronte e attestati con Croce di guerra dei reduci zognesi di tutte le guerre ed è dotato anche di una biblioteca di racconti militari con più di 300 libri a disposizione per tutti gli appassionati. Dal 22 luglio 2018 il Museo si è trasferito da Via Battisti alla nuova sede presso la ex-stazione ferroviaria di Ambria, grazie ad una collaborazione fra il Comune di Zogno e l'azienda Sonzogni Pietre Antiche di Ambria.

(Fonte immagine in evidenza: zognoturismo.it)

Ultime Notizie

X
X
linkcross