Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

A San Pellegrino studenti da tutta Europa per promuovere la Pace

Dopo molte incertezze dovute alla mutevole situazione sanitaria e purtroppo anche ad una situazione internazionale geo-politica avversa ripartono i progetti Erasmus.
4 Aprile 2022

Dopo molte incertezze dovute alla mutevole situazione sanitaria e purtroppo anche ad una situazione internazionale geo-politica avversa ripartono i progetti Erasmus plus. In particolare sono 2 i progetti Erasmus Plus che vedono l'attuazione, a partire da oggi lunedì 4 aprile, e che vedono come protagonista l'Istituto Superiore di San Pellegrino Terme.

Il primo, dal titolo “Peace in class, peace in school” avrà la sua attuazione proprio nella cittadina della Valle Brembana. “Il progetto Erasmus+ Ka229 Strategic Partnership 2020-1-TR01-KA229-093716_3 finanziato dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea è un progetto di mobilità internazionale ed è alla sua seconda fase di attuazione”, spiega la Dirigente Giovanna Leidi, “la prima si è svolta ad Onesti in Romania presso il Colegiul National Grigore Moisil e noi siamo stati ospiti della prima mobilità fisica, post pandemia. Il progetto mira, attraverso la preparazione in ogni scuola coinvolta di Docenti Tutor, al coinvolgimento di un Helper della Pace in ciascuna classe. Gli studenti diverranno promotori di pace, coinvolti nella cultura della non violenza, educati all’integrazione e quindi alla tolleranza e alla cooperazione. Inoltre, adeguatamente preparati e supportati, diventeranno risorse sia nella scuola che nella comunità per la gestione dei conflitti e l’integrazione di gruppi fragili e vulnerabili”.

Le scuole coinvolte nel progetto, oltre all'Istituto rumeno di Onesti e quello padrone di casa di San Pellegrino sono: Kirkkonaklar Anadolu Lisesi (Turchia), Profesionalna gimnaziya po transport i agrarni tehnologii "N.Y.Vapcarov" (Bulgaria), Zespol Szkol nr.1 Rzeszow (Polonia). Mentre nella prima fase sono stati coinvolti solo i docenti delle varie scuole, questa settimana arriveranno da ogni istituto 6 studenti accompagnati da due/tre docenti.

“La settimana sarà molto intensa e ricca di incontri e di esperienze che speriamo permettano ai ragazzi non solo di socializzare ma anche di riportare, al rientro presso le loro scuole, un ricco bagaglio di emozioni positive” afferma la professoressa Giuseppina Arzuffi, coordinatrice delle attività che verranno svolte a San Pellegrino. Si inizierà con una visita del paese accompagnati dagli studenti dell'Istituto che avranno il ruolo di fare da Ciceroni ai loro ospiti.

Martedì, 5 aprile, al mattino incontro con il Dott. Ezio Aceti Psicologo dell’età evolutive, sulle dinamiche relazionali e al pomeriggio con Don Alessandro Sesana sulla giustizia riparativa. Mercoledì 6 aprile pomeriggio la visita alla Sanpellegrino, l'azienda nota in tutto il mondo per i suoi prodotti. Giovedì 7 aprile Fausto Galizzi, sindaco di San Pellegrino, accoglierà tutti in sala consigliare per sottoporre un gioco di ruolo: la discussione di un tema di ordine pubblico da parte dei ragazzi e alla sera, presso l'Istituto, verrà conclusa la parte più formale del progetto con un evento dal nome accattivane: “Sweet Night”, organizzato dagli studenti della classe 4F (indirizzo Sala e Vendite), che accompagneranno il gruppo durante tutto il periodo, assieme ai loro compagni di Pasticceria, Cucina e Accoglienza.

Il secondo progetto Erasmus, invece, si svolge in Grecia, a Volos. “E' il Progetto Erasmus+ KA229 – 2020-1-LT01-KA229-078107_2 denominato “Healthy body, Healthy mind, Healthy environment” che ha come tematica il benessere e la sostenibilità.” Spiega la professoressa Gretel Tagliarini responsabile della Commissione Internazionalizzazione a cui fanno capo tutti i Progetti Erasmus.  Il Paese titolare e coordinatore del progetto è la Lituania e i Paesi e le scuole coinvolte sono: Lituania (Coordinatore): Juodsiliu Silo gimnazija Polonia: X Liceum Ogolnoksztalcace im. Komisji Edukacji Narodowej w Krakowie Grecia: Gymnasio Iolkou Bulgaria: Istituto Konstantin Konstantinov e, ovviamente l'Italia con l'Istituto Superiore di San Pellegrino.

“Sono tutte mobilità fisiche, abbiamo iniziato con la prima mobilità in Polonia, a Cracovia, la seconda si è svolta in Italia a San Pellegrino Terme dal 22-26 novembre 2021 e questa è la terza”. Alle mobilità in uscita partecipano 5-6 studenti e 2-3 adulti (docenti e personale amministrativo). In Grecia sono presenti 5 studenti della classe 4G accompagnati dai docenti Tagliarini, Rostan e Troiano. Tra una mobilità e l'altra gli studenti di 4G sotto la guida dei docenti hanno preparato in modalità online le attività che poi presenteranno alla successiva mobilità fisica.
Argomento specifico delle attività in Grecia sono: “Le abitudini di consumo in ottica di sostenibilità”.

Ogni paese partner porterà un approfondimento su uno specifico argomento assegnato: Domestic consumption (Italy); Power consumption (Poland); How Will our changing consumption habits help the environment (Bulgaria);  Are our consumption habits conscious?(Lithuania) ; Sustainable consumption (Greece).

“L' importanza di queste attività è evidente al termine di ogni fase del Progetto”, commenta Tagliarini, “i ragazzi ne escono molto motivati ed inclusivi e già questo è un enorme successo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross