Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Alla Sanpellegrino gru in azione fanno spazio alla Flagship Factory, il museo dell'acqua

L' area che verrà abbattuta in questi giorni lascerà il posto alla “Flagship Factory”, una zona espositiva e museale dedicata all'acqua che dovrà diventare un forte elemento di attrazione turistica per il territorio.
7 Gennaio 2022

Grande fermento in questi giorni nell'area nord della Sanpellegrino, dove sono iniziati i lavori di demolizione della struttura che si trovava all'entrata dello stabilimento di fianco ai silos. Era la zona utilizzata come infermeria, uffici e mensa e che ora troveranno nuova collocazione nella nuova palazzina che sarà costruita, lato fiume, all'interno dello stabilimento e in cui saranno collocati anche il controllo qualità e officina.

L' area che verrà abbattuta in questi giorni lascerà il posto alla “Flagship Factory”, una zona espositiva e museale dedicata all'acqua che dovrà diventare un forte elemento di attrazione turistica per il territorio.

Il progetto è stato ideato dall'archistar danese Bjarke Ingles responsabile dello studio di architerrura internazionale BIG ( Bjarke Ingles Group) e rientra nell'operazione da 90 milioni di euro che la San Pellegrino investirà nella ristrutturazione aziendale e che è già iniziata con la costruzione del Ponte sul Brembo e del parcheggio multipiano realizzato nella zona Alderò di Zogno.

Il ponte, che riporta la scritta “S. Pellegrino” su entrambe le arcate e che è rimasta illuminata in questi giorni, permetterà l'accesso allo stabilimento dalla nuova rotatoria di Ambria attraverso una strada privata, e consentirà il carico e lo scarico delle merci attraverso il già esistente “Ponte delle Bollicine”.

Compresa nella Factory sarà il “San Pellegrino Experience Lab”, luogo in cui saranno rivissuti sia la storia dell' azienda, sia il percorso che fa l'acqua dal momento in cui precipita al suolo fino a quando arriva sulle nostre tavole.

Nel sito ufficiale dell'Azienda viene messo in evidenza che “La Factory of the Future" è stata concepita per contribuire attivamente alla valorizzazione economica, ambientale e sociale della Val Brembana, la valle delle Alpi occidentali da cui sgorga Sanpellegrino.

Parte dei lavori di rinnovamento sono volti a rendere lo stabilimento iconico per il brand, ma anche aperto e trasparente, per inserirsi in maniera armonica nel paesaggio e nella rete di relazioni con i dipendenti, le comunità locali e i visitatori senza tralasciare gli aspetti di sostenibilità ambientale. Infatti, i materiali locali saranno preferiti come materiali da costruzione, verranno installati apparecchi di recentissima progettazione con sorgenti LED e pannelli fotovoltaici per l'abbattimento delle emissioni di CO2 ed avverrà il riciclo dell'acqua piovana nell'ottica di tendere ad un modello di fabbrica "O water impact".

Il Vicesindaco di San Pellegrino, Vittorio Milesi, auspica che la Factory possa diventare nei prossimi anni un importante luogo di attrazione turistica per il territorio, richiamando turisti da tutto il mondo, oltre che, nuovi operatori che abbiano voglia di investire sul territorio garantendo l'occupazione.

Fonte: L'Eco di Bergamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross