Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Bilanci e rilanci, la Mela Val Brembana verso formazione e biologico: le iniziative del 2018

Occasione utile per ''bilanci e rilanci'' di un’attività che coinvolge centinaia di appassionati. L’Associazione Frutticoltori e Agricoltori della Valle Brembana ha celebrato a Zogno l’annuale ritrovo e presentato il programma del 2018
19 Dicembre 2017

Un momento conviviale prima delle feste, ma anche un’occasione utile per “bilanci e rilanci” di un’attività che coinvolge centinaia di appassionati. L’Associazione Frutticoltori e Agricoltori della Valle Brembana (AFAVB) ha celebrato a Zogno l’annuale ritrovo natalizio e presentato a tutti i soci il programma annuale 2018, ricco di novità.

“La coltivazione di alberi de frutto ed in particolare del melo – hanno spiegato i responsabili guidati dal presidente Pinuccio Gianati - trova nelle zone montane e collinari gli ambienti più adatti per un adeguato sviluppo produttivo e qualitativo.  L’AFAVB sta dedicando molte attenzioni a tutti quei fat­tori tecnici indispensabili per migliorare sempre più la per­formance produttiva, ma soprattutto quella qualitativa del prodotto, sia presso il Campo Scuola di Moio de’ Calvi (nato nel 2012) sia nei frutteti ad essa associati”.

“Per raggiungere una buona e sana qualità del prodotto – si legge nel programma distribuito ai soci e pubblicato sul sito www.afavb.coml’AFAVB consiglia di porre molta atten­zione a tipologia e qualità selezionata degli alberi messi a dimora, tipo di impianto realizzato, tipo di reti utilizzato e modalità di posizionamento. Lo scopo ultimo è la forte riduzione del ricorso ai prodotti di difesa con­venzionali, ottenendo frutta di altissima qualità, sia in termini organolettici che di sicurezza  alimentare”.

Tutti gli associati AFAVB (circa duecento su tutto il territorio della Valle Brembana) vengono informati, tramite sms, delle operatività da attuare nei frutteti e degli incontri forma­tivi. Per perseguire l’obiettivo della coltivazione biologi­ca in prossimità del Campo Scuola “Arcobaleno delle Mele” di Moio de’ Calvi è stato individuato e attrezza­to un secondo terreno dedicato ad un nuovo frutteto di tipo biologico, L’associazione estenderà anche a que­sta nuova area le varie attività tecnico culturali come lezioni di aggiornamento, corsi di potatura, di dirado e le visite didattiche che ogni anno si svolgono già presso il campo scuola “Arcobaleno delle Mele”.

L’incontro di Zogno ha di fatto aperto il tesseramento per il nuovo anno. La modica quota di iscrizione all’AFAVB (25 euro) da diritto ad agevolazioni sulle atti­vità svolte (viaggi di studio, acquisto piante, corsi tecnici). Venerdì 19 gennaio alle 20.30 nella sede dell’ABF Scuola professionale di San Giovanni Bianco si parte con il primo incontro tecnico dedicato al biologico, seguito da una serata all’Oratorio di San Pellegrino il 16 febbraio e dalle attività in frutteto a Moio de’ Calvi e Costa Serina con il tecnico Adriano Gadaldi. Sabato 17 marzo a Moio la distribuzione delle nuove piante. Da mettere in agenda anche l’annuale Sagra della Mela, che il 20 e 21 ottobre 2018 taglierà con migliaia di visitatori il traguardo della nona edizione.

Per maggiori informazioni sono attivi i recapiti 0345.82339 e 345.9576460, oppure l’indirizzo mail info@afavb.com. La sede AFAVB in piazza IV Novembre a Moio de’ Calvi è aperta ogni giovedì dalle 9 alle 12.

Ultime Notizie

X
X
linkcross