Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Contro l'Empoli per salvare una stagione: Atalanta all'ultimo ostacolo, ma per l'Europa è corsa a tre

Tutto in 90 minuti… forse. L’ultima giornata di Serie A regala ancora possibilità a tutte le squadre in corsa per l’Europa. Atalanta, Roma e Fiorentina si giocano due posti ancora liberi per le Coppe: uno porta in Europa League, l’altro in Conference.
18 Maggio 2022

Tutto in 90 minuti… forse. L’ultima giornata di Serie A regala ancora possibilità a tutte le squadre in corsa per l’Europa. Atalanta, Roma e Fiorentina si giocano due posti ancora liberi per le Coppe: uno porta in Europa League, l’altro in Conference.

Al netto di cervellotiche combinazioni dei possibili risultati, la Dea scenderà in campo contro l’Empoli sabato 21 maggio, alle ore 20.45, con un unico risultato in testa. Gli orobici sono a una sola lunghezza dalla Roma sesta in classifica e appaiati con la Fiorentina a 59 punti, ma dietro ai Viola in virtù degli scontri diretti. Fatte le dovute premesse, è chiaro che ai bergamaschi occorra una vittoria contro i toscani di Andreazzoli, sperando in un passo falso di almeno una delle altre due contendenti.

La Roma, in particolare, sarà ospite del Torino venerdì sera e potrebbe già dare un’indicazione più precisa, anche se i giallorossi dovranno comunque giocare la finale di Conference League, cosa che aggiunge un altro paio di combinazioni possibili a un quadro tortuoso.

Sia come sia, gli orobici saranno comunque privi di Malinovsky e Muriel: il primo è squalificato, il secondo si è fermato per infortunio durante la partita contro il Milan. È piuttosto scontata la presenza dal primo minuto di Zapata, affiancato da Boga e con Pasalic a fare da trequartista. In difesa non dovrebbe rivedersi Toloi, sperando in un rientro di Demiral dal primo minuto: non è decisamente il momento di esperimenti. L’Empoli si gioca la trasferta di Bergamo senza obiettivi di classifica, se non quelli di fare bene e chiudere al meglio la stagione.

Come detto, nessuna porta è ancora chiusa: l’altro match delle 20.45, tra Fiorentina e Juventus, potrebbe diventare fondamentale per il destino dei bergamaschi: sintetizzando, all’Atalanta servono tre punti e una non-vittoria di Roma e/o Fiorentina. In caso di sorpasso sia ai giallorossi che ai Viola, sarebbe sesto posto ed Europa League, mentre la settima piazza vorrebbe dire Conference League: una competizione assolutamente da non snobbare, anzi, forse quella a cui la Dea dovrebbe puntare se vuole prolungare al massimo un eventuale cammino europeo. La partita dei bergamaschi sarà trasmessa in esclusiva su DAZN, con collegamento mezz'ora prima del fischio d'inizio.

Al netto dei calcoli, servirà un ultimo, grande sforzo, perché questa stagione fatta di incredibili alti e inspiegabili bassi può ancora portare soddisfazioni: all’Atalanta il compito di concentrarsi al meglio e dare tutto, per dimostrare di non aver mollato i propri obiettivi. Da domenica 22 si potrà pensare alla stagione 2022/2023, con gli inevitabili cambiamenti che questa porterà. Fino ad allora, nulla è ancora deciso.

Foto: Alberto Mariani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross