Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Coppa Italia, è finale Atalanta-Juve: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming

L’attesa cresce a dismisura, e dopo lo storico traguardo della terza qualificazione Champions consecutiva, l’Atalanta è pronta a tuffarsi nella finale di Coppa Italia che mercoledì 19 maggio la vedrà opposta alla Juventus
18 Maggio 2021

L’attesa cresce a dismisura, e dopo lo storico traguardo della terza qualificazione Champions consecutiva, l’Atalanta è pronta a tuffarsi nella finale di Coppa Italia che mercoledì 19 maggio la vedrà opposta alla Juventus di Andrea Pirlo sul terreno del MAPEI Stadium di Reggio Emilio, teatro di dolci serate europee.

Per i neroazzurri non si tratta certo di un appuntamento inedito, considerando che la vittoria del 1963 (finale contro il Torino) è di fatto l’unico trofeo in bacheca della “regina delle provinciali” e che in altre tre occasioni (contro il Napoli di Maradona nel 1987, contro la Fiorentina di Batistuta nel 1996 e contro la Lazio appena due anni fa) è arrivata a un passo dalla vittoria, perdendo in finale.

Quella del 2019 è una ferita a oggi ancora aperta (il post gara del recente incontro di campionato con la Lazio l’ha confermato), con l’incredibile mancata chiamata VAR sul mani di Bastos e la delusione di oltre 25.000 bergamaschi accorsi nella capitale. La voglia di ridare una grande soddisfazione al popolo neroazzurro (costretto al divano dalla pandemia) è quindi tanta, con Gasperini e il suo fantastico team pronti a regalarsi una notte memorabile.

Del resto l’aver già conquistato l’accesso all’Europa dei grandi lascerà la mente libera da qualsiasi calcolo, al contrario dei bianconeri che domenica dovranno vincere a Bologna ma anche attaccarsi agli esiti delle partite di Napoli (contro il Verona) e di Bergamo, dove l’Atalanta tenterà di raggiungere il secondo posto (ennesimo record) battendo il Milan.

 

Probabili Formazioni e dove vederla

E’ insomma una settimana cruciale ed i neroazzurri ci arrivano a pieno organico, con di fatto l’intera rosa a disposizione, eccetto Kovalenko, neo acquisto arrivato per ambientarsi ma certamente non fra i papabili per scendere in campo. Per intuire le scelte di Gasperini il riferimento, scontato, è alla partita dello scorso 18 aprile a Bergamo.

Sostanzialmente potremmo vedere una riedizione di quell’undici titolare, con la variante molto probabile di Malinovskyi (match winner) al posto di Pessina e (forse) Hateboer al posto di Maehle. Per il resto davanti a Gollini difesa a tre con Toloi, Romero e Djimsiiti (qualche chance per Palomino al posto dell’albanese?), centrocampo con Freuler e De Roon affiancati da Gosens ed Hateboer (ma la sorpresa potrebbe essere Maehle per contrastare le folate di Chiesa), Malinovskyi in tre quarti dietro Zapata e Muriel, tenuto a riposo a Genova.

L’ipotesi alternativa è l’inserimento di Pessina, l’avanzamento di Malinovskyi e la partenza dalla panchina di Muriel, considerando che 90 minuti potrebbero anche non bastare. In casa Juve dovrebbe esserci il ritorno da titolare di Buffon (che a Reggio Emilia settimana scorsa ha parato un rigore a Berardi), con Danilo sul lato sinistro della difesa (c’è Alex Sandro squalificato) e Cuadrado terzino destro. De Ligt e Chiellini dovrebbero essere i centrali (ma occhio a Bonucci e Demiral che hanno qualche chance), a metà campo Bentancur e Rabiot, sulla tre quarti la fantasia di Dybala, Chiesa e Kulusevsky dietro a Ronaldo riportato al centro dell’attacco, probabilmente a duellare con Romero.

In “corso d’opera” potrebbero entrare Mc Kennie e Arthur, oppure Morata. Arbitrerà Massa di Imperia, con i guardalinee Passeri e Costanzo, il quarto uomo Di Bello e Valeri-Vivenzi al VAR. La partita sarà trasmessa in chiaro su RAI Uno, calcio d’inizio alle 21.

Photo Credit: Alberto Mariani

Ultime Notizie

X
X
linkcross