Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Corsa campestre, il valdimagnino Medolago argento agli Italiani: "Mi sono allenato un mese in Kenya"

Un mese in Kenya ad allenarsi tra i migliori maratoneti al mondo, poi torna in Italia e conquista la medaglia d'argento ai Campionati di Corsa Campestre, ad un solo secondo dal finalista olimpico Ala Zoghlami.
18 Marzo 2022

Ai Campionati Italiani di Corsa Campestre andati in scena domenica 13 marzo a Trieste incetta di medaglia per l'Atletica Valle Brembana, con tanto di record bergamasco per la vittoria a squadre Junior, ma a festeggiare è anche la Valle Imagna grazie alla vittoria di Samuel Medolago, il mezzofondista 26enne di Sant'Omobono Terme (anche lui portacolori dell'Atletica Valle Brembana) capace negli ultimi due anni di risultati importanti a livello nazionale e che alla "Festa del Cross" di Trieste ha conquistato la medaglia d'argento nel Cross corto.

“Volevo giocarmi il podio - ci racconta Medolago -, nel Campionato Italiano su pista non ce l’avevo fatta, e ho utilizzato gli ultimi mesi per prepararmi bene. Sono stato un mese in Kenya, a gennaio, per prepararmi al meglio a questa gara insieme a Luigi Ferraris (recentemente campione italiano master indoor di 1.500 metri ndr) e Manuel Togni. Siamo andati a Kapsabet, e là ci siamo uniti al team di Claudio Berardelli, composto dai maratoneti tra i più forti al mondo. Già da un po' volevo farmi questa esperienza: il Kenya è il simbolo dell'atletica e mi ha trasmesso bellissime sensazioni, anche a livello umano".

Tornando alla gara di Trieste "l’obiettivo era il podio - spiega Medolago -, poi se arrivava la vittoria ancora meglio. Ma sono soddisfatto del mio risultato”. Il primo classificato, Ala Zoghlami, finalista olimpico nelle 3000 siepi a Tokyo 2020, l’ha staccato di un solo secondo, fermando il cronometro a 8 minuti e 39 secondi, quindi Samuel 8 minuti e 40 secondi a 3 secondi dal terzo classificato, Mattia Padovani.

Quando la gara era a un chilometro dalla fine, Medolago ci racconta di aver provato a "dare uno strappo", e lui e altri 3 sono riusciti a staccarsi dal gruppo dietro di loro: “Sapevo che il mio avversario dell’aeronautica era molto forte in volata, ho cercato di staccarlo in salita, e ci sono riuscito negli ultimi 400 metri, e ho pensato di poter arrivare terzo. Fortunatamente sono riuscito a staccare anche il terzo, ma non il primo, comunque per me è un buon risultato. Sono soddisfatto!”

E i prossimi appuntamenti? “Questa era la fine della stagione invernale, adesso inizia la stagione all’aperto e ci saranno le gare di 1.500, 3.000 e 5.000 metri in pista. I miei obiettivi ora sono di indossare la maglia della Nazionale (sarebbe la prima volta ndr) e salire sul podio anche ai Campionati Italiani di Atletica Leggera che saranno a Roma quest’anno, a fine giugno".

L'esperienza in Kenya

Foto d'apertura: Previtali & Valsecchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross