La Lombardia torna arancione da domenica 24 gennaio: ecco cosa si può e non si può fare

Redazione 23/01/2021 0 commenti

È ufficiale: ieri sera è stato confermato che Regione Lombardia tornerà zona arancione (finita in zona rossa per "errore"). Ma cosa si può e non si può fare in questa fascia? Ecco le regole.

Le regole della zona arancione – Bar e ristoranti saranno chiusi. Confermato per i ristoranti il cibo da asporto dalle 5 fino alle 22, mentre i bar potranno offrire l'asporto solo fino alle 18. Nessun limite per la consegna a domicilio.

Riaprono i negozi senza limiti alle categorie di beni vendibili, ma restano chiusi nei giorni festivi e prefestivi le attività commerciali presenti nei centri commerciali e nei mercati ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

Coprifuoco dalle 22 alle 5, vietato perciò circolare dopo tale orario salvo comprovati motivi di lavoro, salute, urgenza o necessità e sarà necessario presentare autocertificazione. Non sarà consentito uscire dal proprio Comune se non per motivi di salute, urgenza o necessità e sarà necessario presentare autocertificazione. Ok all'attività sportiva all'aperto ma restano chiusi cinema, musei, teatri, piscine e palestre

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

SPOSTAMENTI E VISITE AD AMICI E PARENTI

Per quanto riguarda le visite ad amici o parenti, in quest’area è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata dello stesso Comune, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione.

La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

DEROGA COMUNI CON MENO DI 5 MILA ABITANTI -  In un Comune che ha fino a 5.000 abitanti è comunque consentito spostarsi, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione o Provincia autonoma), anche per le visite ad amici o parenti nelle modalità già descritte, con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia.

Seguici su tutti i nostri canali social

TAGS :



COMMENTI

Lascia un commento





Febbraio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28







Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph