Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Giornata contro il bullismo, la Riabilitazione psichiatrica del Papa Giovanni dona una scultura alla Provincia

In occasione della Giornata contro il bullismo che cade il 7 febbraio, la Provincia ha ricevuto in dono una scultura da parte dell'UOS Riabilitazione psichiatrica dell'ASST Papa Giovanni XXII. Un gesto simbolico a testimoniare l'impegno comune di tutto il territorio per il benessere individuale e nel rapporto con gli altri.
5 Febbraio 2022

Il 7 febbraio è la “Giornata nazionale contro il bullismo a scuola”: una data che la Provincia ricorda ogni anno con iniziative di sensibilizzazione e contrasto al fenomeno rivolte a tutte le fasce d’età, nell’impegno comune di continuare a fare rete, ognuno per le proprie competenze, per fronteggiare il fenomeno dilagante soprattutto sul versante del cyberbullismo.

Ieri mattina il Presidente della Provincia Pasquale Gandolfi e la Consigliera delegata alle Politiche sociali Romina Russo hanno accolto in via Tasso la dott.ssa Serena Bruletti, Medico
Psichiatra responsabile UOS Riabilitazione 1, e Jessica Motta, Tecnica della Riabilitazione psichiatrica e Arteterapeuta UOS Riabilitazione 1 dell’Asst Papa Giovanni XXIII che hanno consegnato l’opera “Atlantide” dell’artista ZEV, appartenente all’atelier dell’argilla coordinato dal maestro Vanni Gritti e da Federica Fornoni, Educatrice professionale UOS Riabilitazione 1. Un gesto concreto che sottolinea il valore terapeutico dell’arte e il lavoro di rete, anche nell’area della Salute Mentale, prezioso in questo momento di criticità pandemica soprattutto per i giovani.

L’opera verrà esposta per tutto l’anno nel Palazzo di via Tasso, come simbolo dell’impegno comune di contrasto al fenomeno degli attori coinvolti, ognuno per le competenze che riveste. “Da diversi anni la Provincia mette in campo iniziative in occasione del 7 febbraio, che hanno sempre come filo conduttore la valorizzazione della Rete territoriale e del lavoro di squadra – ha dichiarato il presidente Gandolfi -. Oggi siamo lieti di accogliere quest’opera che ci invita a riflettere sull’espressione artistica come uno strumento per cercare il benessere e l’armonia con se stessi e con gli altri, e ci ricorda l’importanza di avere servizi altamente qualificati per il sostegno alle fragilità, dei giovani in particolare”.

“Siamo qui perché ci è dato di dimostrare che il nostro impegno per la salute mentale è dentro la società, e non solo nei luoghi dedicati - ha sottolineato la dott.ssa Bruletti - . Abbiamo portato la scultura “Atlantide”, perché pensiamo esista quella terra, che tutti dovrebbero cercare e popolare, dove chi soffre e chi fa soffrire, possa avere pari visibilità e considerazione, e pari opportunità, dentro lo stesso motore di ricerca di uno stare nel mondo in benessere e in piacere, nel godere dei rapporti umani”.

“In questi anni caratterizzati dal forte disorientamento causato dalla pandemia da Covid-19 desideriamo ancor di più fare sentire ai ragazzi la nostra presenza nella speranza comune di tornare a quella normalità che meritano” ha dichiarato la consigliera Russo.

(In foto, da sinistra a destra: Consigliera delegata alle Politiche Sociali Avv. Romina Russo; dott.ssa Serena Bruletti, Medico Psichiatra Responsabile UOS Riabilitazione 1 dell’Asst Papa Giovanni XXIII; Presidente della Provincia Pasquale Gandolfi; l'artista che ha realizzato l'opera che si firma con lo pseudonimo ZEV; dott.ssa Jessica Motta, TeRP e Arteterapeuta UOS Riabilitazione 1 dell’Asst Papa Giovanni XXIII; il funzionario delle Politiche Sociali dott.ssa Giovanna Fidone).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross