Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

"La tranquillità di Rota d'Imagna ha ispirato il mio primo romanzo"

Il romanzo di Clara Carelli “L’incredibile della semplicità “, tratta la storia di due donne che diverranno fondamentali l’una per l’altra. La stesura è avvenuta principalmente a Rota D’Imagna, luogo prediletto dall’autrice che ama scrivere in assoluto silenzio.
7 Gennaio 2022

“L’incredibile della semplicità" è la storia Maria Antonietta, moglie e madre di tre figli maschi che un giorno si trova ad essere la vicina di casa di Elisa, timida ragazzina di 11 anni che sconvolgerà la sua vita.

Il romanzo, incentrato sui diversi tipi di relazioni umane e sulla loro importanza, lascia spazio al punto di vista di entrambe le protagoniste, così distanti anagraficamente, ma unite da un sentimento molto forte. Le loro vicissitudini si animano in una Milano mutevole, dove attualmente vive anche Clara Carelli, autrice del libro, di Milano, ma affezionata villeggiante di Rota d'Imagna da 18 anni dove ha trovato l'ispirazione per il suo primo romanzo.

Carelli, libera professionista classe 1964, ama leggere e scrivere da quando era una bambina e, circa un anno fa, ha iniziato la stesura di questa storia articolata: “È una storia che mi si è presentata davanti alla porta, già completa. Io mi sono preoccupata di metterla per iscritto e dare vita ai personaggi”.

“Sono partita da uno scheletro iniziale, una sorta di scaletta e avevo già tutta la trama in mente - prosegue la scrittrice -. Questo storia mi ha fatto compagnia nel difficile periodo del lockdown del 2020, spesso prima di andare a letto immaginavo i miei personaggi prendere vita e dialogare tra loro, mi addormentavo sognando che Maria Antonietta ed Elisa un giorno potranno essere rappresentate su un grande schermo“, così Clara racconta con orgoglio il suo romanzo e si auspica che presto potremo vedere la sua storia in una sala cinematografica.

Prima di scrivere dichiara di sentire la necessità di staccarsi dalla frenesia caotica di un mondo che corre troppo veloce e sceglie spesso di immergersi nella tranquillità di Rota D’Imagna, luogo che ha visto la nascita delle prime bozze del libro, località in cui circa 18 anni fa ha acquistato una casa col marito: “Di Rota D’Imagna amo il silenzio, la tranquillità e la calma. Mi piace fare passeggiate nella natura, il cibo e le tradizioni, come i concerti estivi e i cori degli alpini” e si dice dispiaciuta alla fine di ogni vacanza, costretta dal lavoro a rientrare nel trambusto di Milano. Il romanzo d’esordio di Clara Carelli verrà pubblicato ad aprile 2022 dall’editore Bookabook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

Ospedale Papa Giovanni XXIII a Superquark con la terapia genica

E' andato in onda nella puntata speciale di sabato 13 agosto il servizio che la redazione di Superquark ha girato nelle scorse settimane all'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo con protagonista Gaia, la prima paziente al mondo curata con successo dalla sindrome di Crigler-Najjar.

X
X
linkcross