Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Metano a Santa Croce, petizione dei residenti per limitare i disagi. Il Comune: "Già valutata ogni possibilità"

In seguito ai lavori annunciati dal Comune di San Pellegrino Terme per portare il metano a Santa Croce e Spettino, gli abitanti della frazione Santa Croce hanno depositato una petizione con la quale chiedono la modifica delle modalità organizzative dei lavori per cercare di tamponare in qualche modo i disagi ai residenti.
25 Maggio 2022

In seguito ai lavori annunciati dal Comune di San Pellegrino Terme nei giorni scorsi per portare il metano a Santa Croce e Spettino, gli abitanti della frazione Santa Croce hanno depositato in Comune una petizione con la quale chiedono la modifica delle modalità organizzative dei lavori, con l'obiettivo di tamponare in qualche modo i disagi. In risposta alla raccolta firme, dal municipio fanno sapere - (sotto trovate il comunicato completo) - che è già stata valutata ogni possibilità per limitare i disagi ai cittadini e, inoltre, lavori possono essere eseguiti soltanto chiudendo completamente la strada, mentre un intervento notturno non sarebbe percorribile.

"Questi lavori prevedono la chiusura della strada con fasce orarie di apertura davvero proibitive e limitanti per lo svolgimento delle normali attività di vita quotidiana - si legge nella petizione - La frazione di Santa Croce è servita da un’unica strada (quella che verrebbe chiusa), senza possibili alternative al transito veicolare. Si tratta di una frazione completamente “disservita”, principalmente residenze private. Per qualsiasi necessità vi è l’esigenza di recarsi a San Pellegrino (o qualsiasi altro paese): banca, posta, negozi, farmacia, ecc. Resistono solo l’asilo e le scuole elementari. Negli ultimi anni è emersa da parte degli abitanti la volontà di rilanciare la frazione, con iniziative rivolte al turismo e l’apertura/riapertura di attività commerciali, grazie anche ad un’associazione di volontariato attiva sul territorio. Il disagio maggiore è provocato dalla durata dei lavori: tre mesi quest’anno e tre mesi l’anno prossimo, sempre nel periodo estivo. Di fronte alla prospettiva dei lavori, per citare alcuni esempi, i fruttivendoli ambulanti, i panettieri che consegnano il pane a domicilio, i corrieri e i medici di base, che a giorni prestabiliti hanno orario di ambulatorio presso la frazione, dovranno rinunciare al servizio/lavoro, con perdite economiche e disagi per i cittadini. Vi sono anche abitanti con esigenze sanitarie particolari, che sarebbero messi in seria difficoltà dalla limitazione al traffico. Con la petizione (firmata da 307 persone, su circa 500 abitanti) si chiede pertanto la possibilità di rivedere l’organizzazione del lavoro previsto, in modo da renderlo meno gravoso per tutti".

In seguito alla raccolta firme, il Comune - tramite un comunicato a firma del primo cittadino Fausto Galizzi - ha tenuto a precisare alcuni punti in merito ai lavori: "L'esecuzione dei lavori, in considerazione del calibro limitato della strada e delle connesse esigenze di sicurezza, può essere effettuata soltanto a strada chiusa. Non è quindi possibile prevedere il transito a senso unico alternato; nei pochi tratti nei quali la strada più larga lo dovesse eventualmente consentire, potranno essere fatte in corso d'opera valutazioni diverse, se autorizzate dal Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione di 2i Rete Gas (che si occuperà dei lavori)".

Inoltre "Il Comune ha concordato le modalità di esecuzione dell'intervento solo dopo un lungo confronto con 2i Rete Gas e l'impresa esecutrice dei lavori proprio per la consapevolezza dei disagi che l'esecuzione dei lavori inevitabilmente comporterà. In questa direzione, si evidenzia che una prima verifica e informativa riguardo a tali problematiche è stata oggetto di uno specifico incontro tra l'Amministrazione comunale e i componenti del direttore dell'Associazione Santa Croce in data 28 dicembre 2021".

"Nelle scelte - prosegue il comunicato - sono stati attentamente valutati gli aspetti critici e proprio per queste ragioni i lavori, che avrebbero dovuto essere avviati nel mese di febbraio, sono stati posticipati al periodo estivo Le finestre di apertura della strada sono state calibrate per consentire il mantenimento di tre corse complete del servizio di trasporto pubblico da San Pellegrino Terme a Spettino e ritorno. Allo stesso modo con la ditta Zani è stato concordato il mantenimento di due ulteriori corse da San Pellegrino Terme fino all'altezza del punto di chiusura della strada e ritorno a San Pellegrino Terme. Restano ovviamente confermate le ulteriori tre corse da San Pellegrino Terme a Spettino e viceversa, negli orari non interessati dai lavori". 

Il lavoro notturno, non percorribile, non eliminerebbe le problematiche esistenti per la necessità di garantire da un lato lo spostamento delle persone che lavorano su turni (rientro/partenza) e dall'altro per le difficoltà che derivano dalla chiusura degli impianti per la produzione di asfalti e per lo stoccaggio del materiale.

Giova sottolineare da ultimo che la metanizzazione delle due frazioni nasce da una richiesta precisa avanzata dalla popolazione di Santa Croce e Spettino sulla quale solo recentemente e dopo una lunga trattativa, l'Amministrazione comunale è riuscita a definire un accordo con 2i Rete Gas per la realizzazione gratuita dell'intera rete. L'intervento, dal costo stimabile di circa 2 milioni di euro, si ritiene di fondamentale importanza per le prospettive di sviluppo che si stanno cercando di costruire per l'area di Santa Croce e Spettino. 

Confidiamo pertanto che il buonsenso e l'equilibrio dei quali la popolazione di Santa Croce e Spettno hanno sempre dato ampia dimostrazione, possano essere confermate anche in questa situazione attraverso una leale e piena collaborazione che consenta di realizzare un intervento che viene eseguito nell'unico ed esclusivo interesse dei residenti nella zona. Chiediamo - conclude il primo cittadino - uno sguardo alto che consenta di andare oltre la contingenza del momentaneo disagio in vista del raggiungimento di un obiettivo e di un risultato indiscutibilmente importanti per il futuro della gente di Santa Croce e Spettino".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross