Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Roma batte Barcellona, la festa a Moio de' Calvi

Tra i tanti meme circolati in rete dopo l'epica impresa, uno dei più gettonati ritrae un gruppo di monaci Tibetani in visita a Moio de' Calvi.
12 Aprile 2018

Un piccolo paese di poco più di duecento abitanti è il luogo ideale per festeggiare l'epocale passaggio alle semifinali di Champions League da parte della Roma, dopo aver eliminato addirittura il Barcellona del grande Lionel Messi. Avviene, almeno virtualmente, a Moio de' Calvi, in Alta Valle Brembana.

Succede infatti che tra i tanti meme circolati in rete dopo l'epica impresa, uno dei più gettonati ritrae un gruppo di monaci Tibetani. Sono esattamente 11 e sono in posa proprio come una squadra di calcio, indossando addirittura vesti giallorosse. Nella foto un particolare che non sfugge ai brembani: è infatti ben visibile la parrocchiale di san Mattia Apostolo, che a Moio de' Calvi domina l'abitato da invidiabile posizione panoramica.

La foto, probabilmente reperita in rete, risale addirittura al 2009 e fu pubblicata sul periodico comunale "Moio de' Calvi Notizie". Il 14 agosto di quell'anno in paese, grazie al tramite di Gigi Bresciani, arrivò un gruppo di  monaci del monastero di Sera Je. Percorsero le strade del paese sin dalle prime ore del pomeriggio, prima di esibirsi nello spettacolo folcloristico della sera, una meditazione collettiva esercitata tra canti, musiche, mantra gutturali, preghiere propiziatorie, sonagli legati alle caviglie, piatti, tamburi e trombe telescopiche d'ottone dal suono sordo e profondo e danze cham.

I riflettori dei social hanno ora riacceso il ricordo di quella giornata, con molti internauti che si sono divertiti a segnalare la somiglianza di qualche monaco con i giocatori della Roma, su tutti Nainggolan. Potere della rete.

Nella gallery sottostante le foto originali.

Ultime Notizie

Da Milano a Genova passando per Rimini, i ragazzi dell'Istituto Maria Consolatrice tornano in gita

Dopo due anni di chiusure per la pandemia, finalmente tutti gli alunni dell’Istituto Maria Consolatrice di Cepino hanno avuto la possibilità di fare la propria gita. Nella settimana dal 17 al 20 maggio la scuola ha chiuso (parzialmente) le sue porte alla didattica in classe, per dare spazio alle uscite nel territorio vallare e italiano alle varie sezioni.

X
X
linkcross