Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Tra Milan e Atalanta sarà battaglia vera: il campionato è al vertice, 90' per Scudetto e Europa

I rossoneri dovrebbero raccogliere almeno un punto e poi aspettare l’esito della partita tra Inter e Cagliari; l’Atalanta è settima in classifica, alla pari con Fiorentina e Roma, e ha bisogno di punti per provare a staccare le rivali in vista dell’ultima giornata.
13 Maggio 2022

A 180 minuti dalla fine del campionato, arriva l’ora dei verdetti. Milan e Atalanta si scontrano a San Siro domenica 15 maggio, ore 18, in un caldissimo big match della 37’ giornata di A che potrebbe già assegnare lo Scudetto al Diavolo o dare alla Dea altre speranze per la corsa all’Europa.

I rossoneri, infatti, dovrebbero raccogliere almeno un punto e poi aspettare l’esito della partita tra Inter e Cagliari; l’Atalanta è settima in classifica, alla pari con Fiorentina e Roma, e ha bisogno di punti per provare a staccare le rivali in vista dell’ultima giornata. Aldilà dei calcoli, dunque, ci si aspetta una partita tesa e votata all’attacco da parte di entrambe le squadre.

A proposito di attacco, la Dea dovrebbe recuperare Zapata, che però potrebbe partire dalla panchina: difficile, in questo momento, fare a meno dell’estro di Muriel e Malinovsky, magari supportati dagli inserimenti di Pasalic, gli uomini più in forma che hanno deciso la partita contro lo Spezia. Il dubbio più grande potrebbe essere a centrocampo, perché ci sono due posti per tre uomini: Freuler, Koopmeiners e De Roon, probabile che uno dei due olandesi dovrà cedere il passo all’altro.

Pioli opterà per la formazione-tipo, con un dubbio tra Bennacer e Krunic accanto al confermatissimo Tonali, mentre Giroud è confermato nel ruolo di prima punta, con Leao e Saelemaekers a sostenerlo come ali nel 4-2-3-1. In quelle che si preannuncia come una partita campale per la stagione di entrambe le squadre, appare quantomeno strano che gli altri incontri non si giochino in contemporanea con gli altri: la già citata partita dell’Inter, ad esempio, ma anche Fiorentina-Sampdoria, posticipata al lunedì nonostante coinvolga la corsa per l’Europa.

Allo stesso modo, appare assurda la decisione di aprire la vendita dei biglietti del settore ospiti a tutti i residenti della Bergamasca: nel settore ospiti saranno dunque presenti tifosi milanisti che hanno comprato il biglietto in provincia di Bergamo. La Questura interverrà per separare le tifoserie all’ingresso, ma è chiaro come la gestione grossolana (da parte di entrambe le società e di chi gestisce l’ordine pubblico) dell’evento non possa che portare a problemi: da che mondo e mondo si apre il settore ospiti a tutti?

Sia come sia, il match sarà visibile su Dazn, con fischio d'inizio alle ore 18.00: la speranza è di assistere a una partita pulita e combattuta, uno spettacolo degno di due squadre che daranno l’anima a due partite dal gong.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime Notizie

X
X
linkcross