Atalanta da urlo, è in finale di Coppia Italia: schiantato il Napoli 3-1

Giambattista Gherardi 10/02/2021 0 commenti

Una serata memorabile, vissuta da grande squadra verso grandi traguardi. Finisce 3-1 la semifinale di ritorno fra Atalanta e Napoli, con i neroazzurri che sfideranno la Juventus.

In avvio Gasperini non rinuncia alla difesa a tre (Toloi, Palomino e Djmsiti rispettivamente su Insigne, Osimehn e Lozano) e schiera a sorpresa Sutalo in fascia destra. Il ventenne (non era nemmeno fra i convocati) sopperisce alle assenze contemporanee di Hateboer e Mahele. In avanti artiglieria pesante con la coppia Zapata-Muriel, pronta a bersagliare la rimaneggiata difesa di Gattuso, orfana di Koulibaly (Covid) e Manolas (infortunio).

Il tema tattico è quello dell'andata e della prima mezz'ora col Torino, con l'Atalanta in costante ed efficace proiezione offensiva. L'accelerata devastante questa sera arriva fra il 10' e il 16', prima con il diagonale dirompente di Zapata da destra (un missile) e poi con il gol sottomisura di Pessina, imbeccato ancora da Zapata. A completare il quadro meritano la citazione lo stantuffo Gosens e l'onnipresente Muriel, ispirato e prezioso anche in ripiegamento difensivo.

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

Per il Napoli solo un paio di innocue mozzarelle di Insigne (a lato) e l'evanescenza di Osimhen, più impegnato a esasperare presunti falli che a tessere ripartenze incisive. In avvio di ripresa il Napoli appare più tonico con l'ingresso di Politano e la spinta di Mario Rui ed al 53' arriva  2-1 con Lozano sottomisura che ribadisce in gol una prima respinta di Gollini.

Ora la partita è aperta e ci sono occasioni da una parte e dall'altra. A mettere in apprensione il Napoli ci pensa Ilicic subentrato al posto di Muriel, ma l'occasione del 2-2 è per i partenopei con un monumentale Gollini che toglie la gioia del gol a Osimhen. Gol sbagliato e gol subito: ci pensa Pessina a scacciare i fantasmi granata e con uno slalom al limite meriterebbe l'iride a Cortina. Tocco sotto davanti a Ospina e 3-1 definitivo. È finale, la seconda in tre anni e la quinta di sempre. L'appuntamento con la storia è per il 19 maggio con la Juve.

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Febbraio 2021

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28







Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph