Cronaca

Economia e Politica

Cultura

Turismo

Sport

Giovani&Scuole

Eventi

Rubriche

La Redazione

Valle Imagna

Valle Brembana

Atalanta fuori dall'Europa a testa alta, l'Empoli vince 0-1

Si infrange contro l'Empoli di Andreazzoli il sogno europeo dell'Atalanta che nell'ultima di campionato perde con i toscani e chiude la stagione all'ottavo posto.
21 Maggio 2022

Si infrange contro l'Empoli di Andreazzoli il sogno europeo dell'Atalanta che nell'ultima di campionato perde con i toscani e chiude la stagione all'ottavo posto.

Gasperini in apertura conferma De Roon sulla linea dei difensori con un Palomino in gran forma e Djimsiti sulla sinistra. In mediana Freuler e Koopmeiners presidiano la zona nevralgica, con Zappacosta a sinistra ed Hateboer. In avanti il trequartista di raccordo è Pasalic con Boga innescato (poco) a sinistra e Zapata che dal centro svaria a destra.

L'Atalanta preme con decisione e già al 9' serve un miracolo di Vicario per sventare un colpo di testa di Zapata. Il colombiano tira da ogni posizione, ma l'estremo difensore empolese para (bene) ogni cosa. E quando sarebbe fuori causa ecco che un tiro a botta sicura di Pasalic finisce sulla schiena di Boga.

Nella ripresa la musica non cambia e l'Atalanta continua ad attaccare. Il minuto stregato è ancora il 9', con Boga che si libera al tiro in serpentina e colpisce la traversa con splendido tiro a giro. Progressivamente però il ritmo si abbassa e forse Gasperini ritarda troppo le sostituzioni. A dieci minuti dal termine la doccia fredda, di fatto con l'unico tiro in porta dell'Empoli in tutto l'incontro: Stulaz, entrato da poco infila il sette alla destra di un incolpevole Musso.

A guidare l'assalto finale entra anche Ilicic affettuosamente osannato dal pubblico. Un paio di lanci  ed un suo corner illuminanti aprono scenari da Fort Apache in area, ma Vicario resiste ancora. Finisce 0-1, finisce il sogno europeo con un Gewiss Stadium ancora stregato. Sarà per la prossima stagione, quando il campionato farà la parte del leone. Chissà che da una (piccola) delusione non nasca un'opportunità.

Foto: Alberto Mariani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

X
X
linkcross