Il cielo torna nerazzurro, l'Atalanta travolge il Sassuolo

Giambattista Gherardi 21/06/2020 0 commenti

Dopo l'emergenza e il baratro infinito della pandemia, il cielo di Bergamo, terso come non mai, torna nerazzurro. L'Atalanta vince 4-1 contro il Sassuolo e apre al Gewiss Stadium un anomalo campionato estivo con il recupero della 25esima giornata.

Una partita originariamente in programma il 23 febbraio, l'infausta data che vide certificati i primi casi di Covid 19 all'Ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo, aprendo di fatto la moltiplicazione del contagio. Il minuto di silenzio è da brividi: sulle note di "Rinascerò, Rinascerai" di Roby Facchinetti impossibile non ricordare lutti e storie che segneranno per sempre tante famiglie.

Nell'undici di partenza Gasperini si confronta con problemi fisici e turnover in vista della Lazio: Toloi è in panchina e Ilicic nemmeno, pare vittima di una leggera distorsione alla caviglia. Davanti a Gollini ci sono quindi Djimsiti, Caldara e Palomino, a metà campo la collaudatissima linea con Hatebier, De Roon, Freuler e Gosens  in avanti Pasalic a supporto di Gomez e Zapata. Il Sassuolo risponde con una formazione d'attacco, dato che De Zerbi schiera Berardi, Defrel e Boga alle spalle di Caputo. 

Resta aggiornato

Vuoi ricevere ogni settimana le nostre notizie ??
Iscrivi alla Newsletter

Iscriviti

L'Atalanta ricomincia nel modo in cui aveva terminato: fase iniziale con qualche patema (nei primi dieci minuti il Sassuolo si rende non poco pericoloso) e successivo dominio assoluto che alla fine del primo tempo vede gli uomini di Gasperini avanti per 3-0. Sul tabellino ci sono il vantaggio con tocco sottomisura di Djimsiti, il raddoppio dirompente di testa di un ottimo Zapata su assist di Gosens e l'autorete di Bourabia che tocca nella propria porta un pallone vagante in area. L'Atalanta vanta anche una rete annullata a Gomez sull'1-0 (tocco di braccio di Gosens visto solo dall'arbitro Chieffi al VAR) e una traversa di Zapata. Per il Sassuolo qualche segno di vitalità nel finale, con diagonale pericoloso di Caputo parato ottimamente da Gollini in uscita e colpo di testa a lato di Berardi.

Nella ripresa il ritmo diventa meno forsennato ma la partita rimane piacevole. Gollini para su Defrel lanciato a rete dopo dieci minuti, ma poi arrivano il tiro di Gosens da dentro l'area deviato all'ultimo e, soprattutto, il gol di Zapata su punizione da sinistra pennellata da Gomez. Sul 4-0 le uniche emozioni arrivano per Defrel lanciato a rete e bloccato in corsa da Palomino.

Chieffi rivede al VAR e Gasperini si guadagna il rosso con qualche imprecazione di troppo che uno zelo ritenuto fuori luogo. Al 92' arriva un meritato gol della bandiera per gli emiliani, grazie ad una punizione ben tirata da Bourabia.

La girandola dei cambi non ha mutato gli equilibri: in un colpo solo l'Atalanta ha potuto inserire giocatori del calibro di Muriel, Castagne e Malinowski. In vista della Lazio (mercoledì 24 giugno) e di un calendario a dir poco intenso anche questo sarà elemento importante. E chi ben ricomincia...

Seguici su tutti i nostri canali social

COMMENTI

Lascia un commento





Luglio 2020

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  






Scatti delle valli

La Voce delle Valli
Via IV Novembre 52 - 24038 S.Omobono Terme (BG)
P.IVA: 04228230167 e-mail: info@lavocedellevalli.it
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Bergamo
Direttore Responsabile Marco Locatelli

Seguici su

La Voce delle Valli Copyright 2017, All Rights Reserved Ecograph